News
Now Reading
Nokia lancia la piattaforma IoT Impact e un hub per smart home
0

Nokia lancia la piattaforma IoT Impact e un hub per smart home

Nokia ha recentemente fatto le proprie mosse nel settore della Sanità e dei dispositivi indossabili con l’acquisizione di Withings. Ora l’azienda finlandese ha esteso ancora di più il proprio portfolio con il lancio di un sistema senza marchio per smart home ed una piatatforma di gestione network, tentando di diventare uno degli attori principali nel settore IoT.

L’offerta di Nokia include un hub centrale che funziona come terminale di networking e gateway residenziale che include un sistema Wi-Fi a doppia banda, un sistema simile al MIMO 4×4 che aumenta le prestazioni Wi-Fi. Sono disponibili anche due applicazioni mobili per sistemi iOS e Android che consentono di controllare i diversi dispositivi nelle case intelligenti, anche se non è chiaro quali siano le differenze tra queste applicazioni.

Nonostante Nokia abbia indubbiamente effettuato mosse strategiche nel settore, il mercato IoT fino ad adesso non ha premiato gli operatori con offerte integrate. Nokia spera di cambiare però questa situazione con il 7368 ISAM ONT G240 WZ-A, il suo hub per smart home. Inoltre, la sua previsione è per un mercato legato alle case intelligenti in crescita fino a 39 miliardi di dollari entro il 2020.

L’azienda finlandese nel frattempo è entrata nel consorzio Z-Wave, che conta circa 400 partecipanti, e che implementa la piattaforma IoT wireless Z-Wave che opera nello spettro dei 900MHz, ha una portata di circa 40 metri e può gestire un massimo di 232 nodi. Lo standard rivale a basso consumo, ZigBee, opera a 2.4GHz ed ha una portata di circa 50 metri. Z-Wave ha una diffusione notevolmente inferiore a ZigBee anche se i due consorzi hanno circa lo stesso numero di partecipanti.

Le novità di Nokia non si limitano però al posizionamento all’interno delle mura domestiche perchè l’azienda ha annunciato anche Impact (Intelligent Management Platform for All Connected Things) per le connessioni M2M. Questo include funzionalità di data collection, event processing, gestione dispositivi, data contextualization, sicurezza end-to-end e gestione applicazioni. La sicurezza della piattaforma Impact è garantita dal più recente modello Lightweight M2M ed include anche una nuova versione di Motive Connected Device Platform (CDP) che Nokia afferma supportare oltre 80mila dispositivi e che ha connesso più di un miliardo e mezzo di unità.

What's your reaction?
Love It
0%
Interested
0%
Meh...
0%
What?
0%
Hate it
0%
Sad
0%
Laugh
0%
Sleep
0%
About The Author
Author Image
The Server-Side Technology Staff
You must unlearn what you have learned.

Leave a Response